menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Procurava armi ai clan di Napoli: arrestato 26enne di Mercato San Severino

Le indagini sono state avvitate da gennaio scorso, a seguito dell'arresto di un 24 enne colombiano residente a Roma trovato in possesso di un documento di identità falso

A Mercato San Severino i carabinieri hanno arrestato M. P, 26 anni, con l'accusa di detenzione e porto e vendita illegale di armi e possesso di documenti falsi. L'uomo è ritenuto il fornitore di armi dei clan napoletani. Le indagini sono state avvitate da gennaio scorso, a seguito dell'arresto di un 24 enne colombiano residente a Roma trovato in possesso di un documento di identità falso e sorpreso ad acquistare armi con un porto d'armi abilmente falsificato.

In particolare quelle indagini hanno consentito di appurare che M. P insieme ad alcuni complici, tra il dicembre 2013 ed il gennaio 2014 aveva acquistato, presso diverse armerie dislocate in Campania, varie armi comuni da sparo, immettendole successivamente sul mercato clandestino partenopeo. Sempre sei mesi fa i carabinieri, supportati dal Nucleo Cinofili di Pontecagnano, avevano rinvenuto, occultate e ben conservate in un parco pubblico di Mercato San Severino, due pistole (una “Glock” semiautomatica cal.45 ed un revolver cal.357 magnum), provento di illecito acquisto da parte dell’indagato. Per tali reati sono stati deferiti in stato di libertà C.M. 28enne pregiudicato e A.C. 41enne incensurata, entrambi di Napoli. 

L’arrestato è stato condotto presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento