rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Cronaca Mercato San Severino

Mandante di estorsioni e dell'esplosione di una bomba, cade l'accusa: assolto 49enne

La Procura di Nocera Inferiore aveva chiesto 5 anni di carcere

Fu accusato dal suo ex socio di essere stato il mandante di una serie di pretese estorsive, così come dell'esplosione di una bomba carta, piazzata da mano ignota, che distrusse 4 auto di proprietà dei familiari della vittima. Viene assolto con formula piena I.L. , 49enne di Mercato San Severino.

La storia

L'accusa era di tentata estorsione e risale al 2016. Tra l'uomo e la vittima vi era stato un rapporto di lavoro pregresso, legato alla gestione di un esercizio commerciale a Fisciano. La vittima raccontò ai carabinieri che l'ex socio avrebbe più volte preteso 5000 euro attraverso varie telefonate, minacciando poi ritorsioni in caso di diniego. Le indagini raccontarono anche del tentativo, da parte di altre persone, di costringere la vittima a pagare. Prima attraverso telefonate minatorie, poi con un incontro ravvicinato terminato con la fuga di due uomini coperti al volto da caschi integrali. Il presunto mandante di tutte quelle azioni - secondo la vittima - era l'imputato. L'ultimo episodio riguardò l'esplosione di un ordigno nei pressi della casa della vittima, con i danni arrecati a quattro automobili. Il dibattimento non ha provato le responsabilità del 49enne, assolto con formula piena dall'accusa di tentata estorsione. La Procura di Nocera Inferiore aveva chiesto 5 anni di carcere. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mandante di estorsioni e dell'esplosione di una bomba, cade l'accusa: assolto 49enne

SalernoToday è in caricamento