Fitta casa per far prostituire ragazze colombiane, denunciato dai carabinieri

L'operazione rientra in una serie di attività condotte dai Carabinieri di Mercato San Severino in alcune città della Valle dell’Irno

Esecuzione di pena, denuncia per sfruttamento della prostituzione e ricettazione. Sono diverse le operazioni condotte dai carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino in alcuni comuni della Valler dell'Irno. A Mercato San Severino, i carabinieri hanno sorpreso un uomo che si era appena disfatto di una pistola di piccolo calibro, risultata poi rubata. Per lui è scattata l'accusa di ricettazione e porto abusivo d'arma. L'arma era stata rubata in una casa in provincia di Avellino.

A Siano, tre pregiudicati di Pagani sono stati invece denunciati per tentato furto. Stavano provando a rubare una Fiat 500, prelevata in precedenza a Salerno.. In loro possesso, sono stati trovati strumenti per consumare il furto. I tre sono stati notati mentre spingevano, con un'altra auto, la vettura rubata. Sotto sequestro sono finiti un rilevatore di codici per chiavi di accensione e due centraline (foto in basso).

 A Fisciano, invece, un uomo è stato denunciato perchè aveva ceduto ad alcune ragazze di origine colombiana un appartamento per prostituirsi. Infine, a Castel San Giorgio, i carabinieri hanno notificato un'esecuzione di pena per rapina ad un uomo del luogo. 

Potrebbe interessarti

  • Maxi concorso della Regione Campania: come fare domanda

  • Grosso serpente sul lungomare di Salerno: l'appello dei cittadini

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • 5 consigli di bellezza per far durare a lungo la tinta per capelli anche d’estate

I più letti della settimana

  • Maxi Concorso Regione Campania, pubblicati i primi due bandi: tutte le info

  • Arriva in ospedale con i testicoli lesionati: la madre sporge denuncia

  • Allerta meteo in Campania, le previsioni nel salernitano

  • Suicidio a Capaccio, 53enne si impicca con un foulard

  • Maxi concorso della Regione Campania: come fare domanda

Torna su
SalernoToday è in caricamento