menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

Quartiere Carmine, Peduto: "Spostiamo il mercato di via Piave sul Trincerone"

Il portavoce di Tradizione Futuro chiede al Comune di Salerno anche delucidazioni sul progetto che prevedeva la realizzazione di un mercato coperto all'interno dello stadio Vestuti

Spostare il mercato di via Piave sul vicino trincerone ferroviario evitando di creare disagi ai residenti della zona. E’ la proposta che lancia all’amministrazione comunale il portavoce dell’associazione Tradizione Futuro Rosario Peduto condividendo l’azione che, da tempo, porta avanti ilcomitato di quartiere San Francesco, ma anche “raccogliendo le recenti perplessità degli operatori mercatali circa la riduzione (da 20 a 16) dei box di appartenenza nella traversa Sica”.

Per Peduto il trasloco sul trincerone è “l’unica soluzione realisticamente percorribile per risolvere con rapidità il forte disagio provocato da anni ai residenti della zona in oggetto così come le recenti rimostranze espresse dagli ambulanti circa gli spazi assegnati:  lo spostamento dell’attuale allocazione dell’area mercatale riservata alla vendita degli indumenti o viceversa di quella storicamente destinata alla vendita di alimentari, per la successiva sistemazione dell’ area prescelta sul vicinissimo trincerone ferroviario, nel lato che va dall’intersezione con via dei Principati fino alla fontana Falcone e Borsellino. Questo - aggiunge - in entrambe le due zone in cui è diviso il parcheggio del tratto di trincerone in oggetto, che ha un totale di 110 posti auto, che sarebbero però evidentemente recuperati, in misura anche maggiore, restituendo l’area di via Piave alla funzione di parcheggio, già assolta dalla stessa nelle ore pomeridiane”.

Ma non finisce qui. Secondo il portavoce di Tradizione Futuro “tale ipotesi allocativa può evidentemente costituire anche un elemento di deterrenza certa per il ripetersi di quella situazione di caos assoluto generata quotidianamente dallo sforamento abituale delle strutture mercatali sulla carreggiata destinata al traffico veicolare,  traffico già particolarmente caotico stante l’intersezione dell’area mercatale con una zona ed in particolare una strada, via Pellecchia, che grava su di un comprensorio densamente popolato e sede di numerosi ed importanti uffici pubblici e privati come Asl, Clinica Tortorella, Anagrafe del Comune, Agenzia del Territorio, etc. Ciò detto e proposto,  risulta indubbiamente non più rinviabile una soluzione come quella proposta che deve, però, altrettanto sicuramente essere concertata, entro brevissimo tempo, fra amministrazione comunale, residenti ed ambulanti”.

Nella stessa nota inviata Peduto ha chiesto, a tal proposito, all’amministrazione De Luca – Napoli “delucidazioni tempistiche circa un’altra opera fantasma ovvero il progetto di mercato coperto presso lo stadio Vestuti, promesso ed illustrato dallo stesso sindaco De Luca in un incontro con i residenti del 26 novembre del 2007, che poteva essere la soluzione davvero ottimale alle richieste di residenti e mercatali oltre che volano per la riqualificazione della mobilità nell’intera zona”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento