Frasi offensive contro i meridionali, Campanile querela Feltri

Campanile ha presentato formale denuncia presso la Procura della Repubblica di Salerno e la caserma dei carabinieri contro il direttore di "Libero" dopo le ultime dichiarazioni rilasciate in tv contro i cittadini del Sud Italia

Vittorio Feltri

Nicola Campanile ha sporto una denuncia-querela, presso la Procura della Repubblica di Salerno e il comando della stazione carabinieri di Vietri sul Mare, contro il direttore del quotidiano “LiberoVittorio Feltri.

Le frasi contestate

Al centro della querelle diverse dichiarazioni rilasciate dal giornalista bergamasco contro i cittadini meridionali: “I meridionali sono inferiori ai settentrionali”, “Noi settentrionali che andiamo a fare in Campania, i parcheggiatori abusivi?”, “Riaprire perché al Nord non si suona il mandolino, si vuole lavorare, lasciamo a Conte il suo zoo di terroni ostili al Nord che li mantiene tutti”, “fate attenzione manutengoli ingordi del Sud a non tirare troppo la corda poiché correte il pericolo di rompere il giochino che finora vi ha consentito di ciucciare tanti quattrini dalle nostre tasche di instancabili lavoratori. Noi senza di voi campiamo alla grande, voi senza di noi andate a ramengo. Datevi una regolata o farete una brutta fine, per altro meritata”. Nella denuncia-querela dell’avvocato Campanile ricorda anche che durante la trasmissione televisiva “Fuori dal coro” andata in onda su Rete 4 lo scorso 21 aprile, Feltri ha affermato che “molta gente è nutrita da un sentimento di invidia, rabbia nei nostri confronti perché subisce una sorta di complesso di inferiorità. Io non credo ai complessi di inferiorità ma credo che i meridionali, in molti casi, siano inferiori”.

Le ipotesi di reato

Secondo Campanile tali affermazioni “ledono i principi fondamentali della Costituzione Italiana art.2 e art.3 accentuati dai mezzi di comunicazione utilizzati, non conciliandosi minimamente con l’art.21 (Libertà di espressione), alimentando in tal modo tensione ed odio in un momento in cui l’Italia sta affrontando la grave crisi epidemiologica Covid-19, calpestando la laboriosità e dignità di tutto il popolo dell’Italia meridionale”.  Per Campanile sussistono le condizioni previste agli articoli 604 bis del Codice Penale (Propaganda e istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale etnica religiosa), articolo 595 C.P (Chiunque, comunicando con più persone offende l’altrui reputazione, è punti con reclusione fino a un anno o con la multa..). Per questo, ritenendo che le dichiarazioni pronunciate da Feltri abbiano leso “la sfera dei diritti primari e dignità personale del sottoscritto” ha presentato formale denuncia-querela all'Autorità Giudiziaria.

       

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

  • Sangue in strada: accoltellamento a Pastena, fermato un uomo

Torna su
SalernoToday è in caricamento