rotate-mobile
Cronaca

"Lega infame" ma è quella Navale: sbagliata la sede

A Salerno sono comparse scritte contro il razzismo. Mani anonime hanno preso di mira il partito di Salvini ma l'autore delle ingiurie e minacce ha sbagliato obiettivo

Cronaca e paradosso si intrecciano. A Salerno sono comparse scritte contro il razzismo, indirizzate alla Lega. Mani anonime hanno preso di mira il partito di Salvini ("Lega infame"), com'era accaduto in provincia, a San Valentino Torio, dove c'era stato un attentato a colpi di petardi. Il paradosso, però, è che l'autore delle ingiurie e minacce ha sbagliato obiettivo, imbrattando la sede della Lega Navale di Salerno, all'interno del porto Molo Masuccio Salernitano.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Lega infame" ma è quella Navale: sbagliata la sede

SalernoToday è in caricamento