menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Battipaglia, minaccia di darsi fuoco per evitare lo sfratto

Attimi drammatici in via Monsignor Vicinanza: una donna di 63 anni, per opporsi allo sfratto, si è cosparsa i vestiti di benzina ed ha agitato pericolosamente un accendino

Si cosparge di benzina e minaccia di darsi fuoco pur di evitare di essere sfrattata di casa: paura questa mattina a Battipaglia in via Monsignor Vicinanza, nei pressi dello svincolo autostradale. Protagonista una donna di 63 anni, che insieme al suo nucleo familiare occupava abusivamente un'abitazione privata.

Sul posto si sono recati i carabinieri della locale stazione (agli ordini del maresciallo Roberto Mari) e della compagnia di Battipaglia (agli ordini del capitano Giuseppe Costa): i militari dovevano infatti eseguire lo sfratto esecutivo dell'immobile, che è di proprietà privata e che dovrebbe andare all'asta.

La 63enne si è quindi cosparsa di benzina ed ha minacciato di darsi fuoco agitando pericolosamente un accendino: sono stati momenti di tensione ma, alla fine, grazie alla mediazione dei carabinieri, la donna ha desistito dai suoi propositi. A convincerla, come riferito dai militari, il procrastinamento alla settimana prossima delle operazioni di sfratto e la promessa, da parte dell'amministrazione comunale, di trovare una sistemazione alternativa.

La donna - come riferito dai carabinieri - ha una situazione familiare caratterizzata purtroppo da difficoltà di carattere economico e da problemi di salute: il nucleo familiare è composto da lei, dal marito e dal loro figlio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento