Materiale in amianto abbandonato sulla Mingardina: parte la messa in sicurezza

L’operazione è stata messa in atto dopo una serie di segnalazioni e discussioni tra l’attivista ambientalista Paolo Abbate e il funzionario del U.O Ambiente di Vita e di lavoro di Sapri

E’ stato messo in sicurezza il materiale in amianto ( tubi e canale) abbandonato da tempo nella piazzola di sosta al km 3 della ex Strada Statale 562-Mingardina. L’operazione è stata messa in atto dopo una serie di segnalazioni e discussioni tra l’attivista ambientalista Paolo Abbate e il funzionario del U.O Ambiente di Vita e di lavoro di Sapri, che non era a conoscenza del problema.

“Ora attendo fiducioso  - afferma Abbate - la bonifica delle lastre in cemento-amianto abbandonate e coperte con frasche nella piazzola davanti al lido Blu segnalate più volte alle autorità competenti. Materiale dal quale è stata altresì  egata l’esistenza, quindi trascurato”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La prof fa l'appello e viene sbeffeggiata dagli studenti: il caso a Salerno

  • Docente in difficoltà sbeffeggiata dagli alunni, un genitore alla nostra redazione: "Ha fatto tutto da sola"

  • Scontro tra auto e bici, muore Marco Aliberti: Baronissi a lutto

  • Incidente a Salerno, perde il controllo della moto e cade: morto 16enne

  • Incidente in via Croce, muore il giovane Vittorio Senatore: Cetara a lutto

  • Salerno, morte di Antonio Junior De Sarlo: chiesto il processo per l'amico

Torna su
SalernoToday è in caricamento