Molestie su baby calciatori nel bagno del campetto: due condanne

La terza sezione penale del tribunale di Salerno ha condannato a 2 anni L. B., 38 anni, e a 6 anni e 6 mesi L. A., 58 anni. I giudici, quindi, hanno accolto l’impianto accusatorio

Sono stati condannati i due uomini accusati di presunte molestie sessuali ai danni di calciatori minorenni avvenute nei bagni del campo sportivo di Cetara. La terza sezione penale del tribunale di Salerno ha condannato a due anni L. B., 38 anni, e a sei anni e sei mesi L. A., 58 anni. I giudici, quindi, hanno accolto l’impianto accusatorio. La scorsa settimana, infatti, il pm Elena Cosentino aveva chiesto la condanna a cinque anni e sei mesi per L.A. e nei confronti di L.B la pena di giustizia proprio per la seminfermità mentale non quantificando la pena e rimettendosi quindi alla decisione del tribunale. Ora si dovranno attendere novanta giorni per il deposito delle motivazioni della sentenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le denunce

I fatti risalgono all’estate del 2017. Il 38enne, celibe, con disturbi alla personalità, più volte in passato avrebbe compiuto atti osceni davanti a gruppi di giovani cetaresi. Episodi che furono riferiti alla famiglia dell'uomo. In particolare al padre che - stando ad indiscrezioni - lo avrebbe raccomandato proprio alle attenzioni di un amico, un 58enne, anch'egli celibe. In un episodio, quest'ultimo avrebbe severamente rimproverato un gruppo di giovani che pare stesse prendendo in giro il 38enne. Lo stesso episodio fu oggetto di un'altra denuncia. Ad incastrare il 38enne ci sarebbe anche un video che un ragazzino avrebbe girato nei bagni del campo sportivo e che poi sarebbe stato diffuso attraverso whatsapp. Il filmato fu visionato dallo zio di uno dei ragazzi, il quale cercò di vederci chiaro e di verificare la veridicità di quanto riportavano quei frame. La notizia si diffuse subito tra tutti i genitori che si sono rivolti immediatamente ai carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Sorpresa nel Cilento, avvistato lo yacht "T.M Blue One” di Valentino

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Covid-19: in aumento i positivi in Campania, 23 nuovi contagi

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, oggi 2 positivi ad Eboli

  • Covid-19, salgono i contagi in Campania: 14 nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento