Mondragone: fermati i "fuggitivi" nella Piana del Sele, parla De Luca

De Luca: "Ho fatto contattare l'ambasciata bulgara perchè dia informazioni quotidiane ai connazionali e garantisca che le persone capiscano che le regole si rispettano"

Foto archivio

Risultano 43 i positivi al Covid-19, di cui 9 italiani ed il resto stranieri residenti nelle palazzine. Questi i dati ufficiali sul focolaio a Mondragone, nel quartiere ex Cirio, fornito in diretta, in questo pomeriggio, dal Governatore Vincenzo De Luca. Il presidente ha anche ricordato a tutti i residenti della cittadina casertata che l'uso della mascherina lì è vietato anche all'aperto, così come non sono consentiti assembramenti. Circa i cittadini affetti dal virus, risulta che solo parte siano lavoratori stagionali, mentre altri sono rom  "che non si sa come vivono" e che pagano affitti a italiani: la precisazione del Governatore, dunque, è stata finalizzata a sottolineare come siano tante, da tempo, le persone che si approfittano delle precarie condizioni sociali, sanitarie ed economiche di alcune fasce deboli della popolazione. "Nessuno entri o esca dalle palazzine - ha ribadito De Luca - La protezione civile garantisce alimenti, medicinali e tutto il necessario. Ma le regole si rispettano. Ho fatto contattare l'ambasciata bulgara perchè dia informazioni quotidiane ai connazionali e garantisca che le persone capiscano che le regole si rispettano".

Bloccati i fuggitivi

De Luca ha poi ricostruito come è stato scoperto il focolaio: “Una donna di nazionalità bulgara, sabato scorso, ha partorito nell’ospedale di Sessa Aurunca ed è stata sottoposta a tampone. La domenica mattina abbiamo individuato un altro bulgaro positivo; scopriamo l’assembramento nei Palazzi Cirio e lunedì pomeriggio ho firmato l’ordinanza di messa in quarantena. Nella notte tra lunedì e martedì ci viene detto che alcuni residenti erano scappati. Erano 19. Martedì abbiamo iniziato la ricerca nella Piana del Sele, sulla fascia costiera salternitana, dove c’è un’altra piccola comunità di bulgari. Li abbiamo beccati tutti e tamponati tra martedì notte e mercoledì mattina: fortunatamente erano tutti negativi. “
 

I sostegni

Infine, il Governatore ha parlato dei sostegni ai lavoratori tra cui  tassisti, dipendenti del trasporto, e poi delle pensioni minime che saranno portate a mille euro anche per il mese di giugno. Dal lavoro per le ecoballe agli investimenti per gli eventi culturali, dunque, De Luca ha reso note diverse azioni portate avanti dalla Regione in questa nuova fase.

Ecco la diretta integrale del suo intervento:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

  • Covid-19: muoiono altri 4 positivi, 11 decessi in 24 ore nel salernitano. Altri casi in 10 comuni

Torna su
SalernoToday è in caricamento