Montano Antilia, sequestrati prodotti non sicuri al mercato

Le Fiamme Gialle hanno sequestrato circa 600 pezzi, tra cui giocattoli per bambini e casalinghi, offerti in vendita agli ignari consumatori

La merce

I militari della Guardia di Finanza di Vallo della Lucania hanno effettuato un controllo nei confronti di un commerciante al mercato di Montano Antilia, dove sono stati scoperti prodotti la cui vendita è vietata in quanto privi delle informazioni e dei requisiti minimi di sicurezza previsti per legge.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il blitz

Le Fiamme Gialle hanno sequestrato circa 600 pezzi, tra cui giocattoli per bambini e casalinghi, offerti in vendita agli ignari consumatori. Per il titolare dell’attività commerciale è scattata la segnalazione alle competenti Autorità Amministrative e rischia sanzioni fino a 25mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: tra ieri e oggi 24 nuovi casi nel salernitano, contagio a Campagna

  • Covid-19: schizzano i contagi nel salernitano, i dati sui ricoveri

  • Covid-19: altri 6 positivi a Pontecagnano, altri 2 contagi a Cava

  • Blitz antidroga a Scafati: 23 persone in carcere, 13 ai domiciliari

  • Covid-19, cinque casi nel comune di Serre. Il sindaco: "Uscite solo se necessario"

  • Aggressione nel porto commerciale di Salerno: botte alla professoressa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento