Montecorice: strada chiusa, ma le auto passano abusivamente

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

La strada è chiusa solo sulle carte, ma in realtà qualcuno ha eliminato le barriere e le auto transitano liberamente. E' stata aperta in modo abusivo da ignoti, dunque. Il tratto di strada in località Ripe Rosse a Montecorice è stato sbarrato dalla Provincia a seguito di una frana. Era il 21 novembre dello scorso anno e la mancata riapertura è legata al fatto che il Parco dovrebbe effettuare altri lavori lungo il costone roccioso dopo le verifiche dei tecnici di palazzo Sant'Agostino. Infatti la Provincia ha rilevato difformità tra i lavori terminati dal Parco del Cilento e la perizia geologica pre-intervento. Subito dopo la chiusura dell'arteria, il primo cittadino di Montecorice ha emesso una ordinanza rivolta ai proprietari privati per mettere in sicurezza il costone franato di loro competenza. La stessa ordinanza, poi, è stata inoltrata anche all'ente con a capo Amilcare Troiano. Il Comune ha deciso di completare i lavori che spettavano ai privati, ma il Parco ancora non ha ultimato quelli di propria competenza. L'ente, però, ha stanziato 23 mila euro e ha affidato già l'incarico alla società 'IdroGeo' di Vico Equense.

Torna su
SalernoToday è in caricamento