Picchiava il padre e la sorella: 22enne allontanato dalla famiglia a Montecorvino Pugliano

Il giovane, davanti al gip Zambrano del tribunale di Salerno, ha respinto ogni accusa sostenendo di non aver mai aggredito i suoi familiari

Il gip Zambrano del tribunale di Salerno, dopo aver convalidato l’arresto, ha disposto l’allontanamento dalla casa familiare nei confronti di un ragazzo di 22 anni di Montecorvino Pugliano, accusato di maltrattamenti in famiglia. Quest’ultimo, però, si è difeso sostenendo di non aver mai aggredito alcun componente del nucleo familiare. Ma la sua versione non ha convito il giudice.

Il blitz

Lo scorso 21 maggio i carabinieri fecero irruzione all’interno dell’abitazione dove – secondo l’accusa – il giovane avrebbe più volte picchiato sia il padre e la sorella minorenne. E quella sera avrebbe cercato di strangolare il genitore al termine di una violenta lite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Salerno a lutto, è morto Ciro Di Lorenzo: ora veglierà sulla sua Maria Pia

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Riapertura scuole in Campania, tamponi su docenti e alunni: De Luca firma l'ordinanza

  • Natale 2020, approvato il Dpcm: ecco le regole per spostamenti, negozi e scuole

Torna su
SalernoToday è in caricamento