menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montecorvino Rovella, abusi sessuali sui figli: assolti i genitori e due amici

Nel mirino della Procura era finito, in particolare, il padre su cui pendeva l’accusa di aver costretto i suoi due figli ad avere rapporti sessuali con la sorella di 16 anni e a subire violenze sessuali di gruppo

I giudici della Corte d’Appello di Salerno hanno assolto i membri di una famiglia accusati di aver compiuto abusi sessuali su minori. In particolare, è stato scagionato il padre di un ragazzino di 15 anni e di un bambino di 9 anni su cui pendeva l’accusa di aver costretto i suoi due figli ad avere rapporti sessuali con la sorella di 16 anni e a subire violenze sessuali di gruppo. Assolti anche la madre dei minori e altri due imputati che, secondo il pm, avevano coinvolto i bambini e il loro padre in giochi erotici.  

Le accuse

La sentenza di ieri ha ribaltato quella di primo grado. I giudici della terza sezione penale del tribunale di Salerno avevano accolto molte delle richieste del pm Penna condannando a 13 anni di reclusione il padre, 12 anni e sei mesi per la madre (che sarebbe stato a conoscenza delle violenze e che avrebbe partecipato alle violenze); 10 anni e 4 mesi per due amici del padre, un 51enne e un 57enne, che avrebbero svolto dei giochi erotici e abusato dei bambini, i quali sarebbero stati dati loro direttamente dal padre. Una tesi, quella del pm, che è stata smontata dagli avvocati difensori degli indagati attraverso anche l’esito della perizia effettuata proprio dai periti della Corte d’Appello.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento