menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giampiero Delli Bovi

Giampiero Delli Bovi

Montecorvino Rovella, pacco bomba al collaboratore del sindaco: è grave

L'avvocato civilista Giampiero Delli Bovi è stato trasportato d'urgenza all'ospedale "Ruggi d'Aragona" di Salerno. Indagano i carabinieri. Non si ha ancora idea del movente

Choc, alle 8.15 di oggi, a Montecorvino Rovella, dove un avvocato civilista di 29 anni, Giampiero Delli Bovi, è rimasto ferito gravemente alle mani dopo aver aperto un pacco trovato poggiato sul cancello di ingresso della sua abitazione.

I soccorsi

Il giovane, che è da sempre un collaboratore nello studio legale del neo sindaco Martino D'Onofrio, è stato trasportato in gravi condizioni all’ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno. Fortunatamente non è in pericolo di vita. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco e i carabinieri. Non si conosce ancora il movente.

Il bolletino medico

Ad illustrate le condizioni di salute di Delli Bovi è stato, nel corso di una conferenza stampa, il direttore dell'Unità di Rianimazione Renato Gammaldi:

“Il paziente è arrivato alle 8:59 trasportato da una ambulanza del 118 a seguito di una riferita deflagrazione di pacco bomba. All’ingresso in azienda ospedaliera il paziente appariva sveglio e cosciente. Agli arti superiori erano evidenti lesioni da scoppio a carico di entrambe le mani (assenza della mano sinistra e presenza di un moncherino con due metacarpi ancora connessi al polso da un lembo cutaneo). Al collo era evidente un enfisema sottocutaneo. Il paziente presentava numerose ferite lacero-contuse al volto, al torace e alle gambe, è stato posto in analgosedazione per il controllo di agitazione e dolore. Si è proceduto alla esecuzione di una Tc Total Body che ha consentito di escludere, al momento, presenza di lesioni encefaliche e raccolte ematiche intracraniche. Risultano evidenti, invece, tumefazioni di tessuti molli e le bolle di enfisema. Escluse lesioni vertebrali e di organi addominali. Analogamente è stata esclusa la presenza di pneumotorace. Allo stato il paziente è sottoposto a intervento chirurgico ortopedico di revisione delle lesioni da scoppio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento