Truffa sul bonus spesa a Montecorvino Rovella: denunciati 13 "furbetti"

Nel presentare la domanda al Comune avevano omesso di indicare che, nel proprio nucleo familiare, c’era chi percepiva lo stipendio e chi il reddito di cittadinanza

Tredici cittadini di Montecorvino Rovella (nove italiani e quattro stranieri) sono finiti nei guai perché, nella prima fase dell’emergenza sanitaria, avrebbero usufruito dei Buoni Spesa senza averne diritto. 

Le indagini 

A fare la scoperta gli uffici comunali in collaborazione con i carabinieri nel corso dei controlli sulle autocertificazioni prodotte per ottenere il sostegno economico, avendo partecipato al bando emesso dall’amministrazione guidata dal sindaco Martino D’Onofrio. I tredici “furbetti” avevano omesso di indicare che, nel proprio nucleo familiare, c’era chi percepiva lo stipendio e chi il reddito di cittadinanza. Per questo sono stati denunciati per i reati di falsa attestazione e falsità ideologica commessa dal privato e frode in erogazioni pubbliche. Le verifiche saranno effettuate anche in altri comuni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

Torna su
SalernoToday è in caricamento