Montesano sulla Marcellana, morto l'anziano ustionato dal camino

L’uomo, Giuseppe Picone, che era ricoverato presso il Centro Grandi Ustioni dell’ospedale “Cardelli” di Napoli, aveva riportato ustioni sul 30 per cento del corpo

E’ deceduto, nella giornata odierna, l’anziano di 83 anni rimasto ustionato all’interno della sua abitazione a Montesano sulla Marcellana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il dramma

L’uomo, Giuseppe Picone, che era ricoverato presso il Centro Grandi Ustioni dell’ospedale “Cardelli” di Napoli,  aveva riportato ustioni sul 30 per cento del corpo. Le fiamme erano divampate dal camino ed avevano avvolto una coperta appoggiata sulle sue gambe. A soccorrerlo era stata la moglie, rimasto ustionata alle mani. La salma del malcapitato è stata sequestrata su disposizione della Procura della Repubblica di Lagonegro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • Inizio dell'anno scolastico: 1° campanella il 28 settembre in altri 7 comuni salernitani

  • "Oggi voti? Certo, dopo il matrimonio mi reco al seggio": curiosità a Sassano per gli "sposi elettori"

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento