Cronaca

Investì e uccise il dj Angarola a Capaccio: patteggia la pena

La sentenza è stata emanata ieri dal giudice per l’udienza preliminare del tribunale di Salerno Annamaria Zambrano

Il dj Angarola

Ha patteggiato dieci mesi di reclusione Emanuele Bambacaro, 29 anni, di Capaccio Paestum, il conducente dell’auto che, l’11 maggio dello scorso anno,  travolse e uccise il dj Francesco Angarola, 29 anni, anche lui residente nella Città dei Templi. La sentenza è stata emanata ieri dal giudice per l’udienza preliminare del tribunale di Salerno Annamaria Zambrano che ha accolto la richiesta avanzata dall’avvocato difensore dell’imputato che, attraverso il rito alternativo, ha definito la propria posizione.

L'incidente

Quella sera Il 29enne, che si trovava in sella a una moto con un suo amico, perse la vita in seguito ad un violentissimo impatto verificatosi all’incrocio tra via Magna Grecia e una strada secondaria da dove sbucò l’Alfa Romeo guidata da Emanuele Bambacaro. L’auto tagliò la strada allo scooter che non fece in tempo a frenare andandosi a schiantare contro lo sportello anteriore sinistro della vettura. Angarola sbattè il mento contro la fiancata dell’auto riportando una grave emorragia cerebrale che non gli lasciò scampo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investì e uccise il dj Angarola a Capaccio: patteggia la pena

SalernoToday è in caricamento