Salerno, morte di Antonio Junior De Sarlo: chiesto il processo per l'amico

Il ragazzo è accusato di avergli la moto Bmw Gs 1200 R nonostante la vittima non avesse la patente A per guidarla. Per la Procura si trattò di “negligenza, imprudenza, imperizia, nonché inosservanza della normativa prevista dal codice della strada”

Antonio Junior De Sarlo

Rischia di doversi difendere in un processo il 20enne salernitano accusato di omicidio stradale per l’incidente verificatosi, lo scorso ottobre in cui perse la vita il 18enne battipagliese Antonio Junior De Sarlo.

Le accuse

Ieri il pm del tribunale di Salerno, infatti, ha chiesto per lui il rinvio a giudizio. Il ragazzo è accusato di avergli la moto Bmw Gs 1200 R nonostante la vittima non avesse la patente A per guidarla. Per la Procura si trattò di “negligenza, imprudenza, imperizia, nonché inosservanza della normativa prevista dal codice della strada”. L’udienza preliminera si aprirà il prossimo 3 ottobre davanti al gip Mastrangelo del tribunale di Salerno.

La tragedia

La tragedia si consumò nella notte tra il 13 e il 14 ottobre dello scorso anno quando De Sarlo, che indossava il casco, arrivò nel quartiere Carmine dove, in largo Annibale Sterzi, perse il controllo del mezzo andandosi a schiantare contro un’automobile parcheggiata. Il suo corpo fu sbalzato dalla sella e finì per terra sbattendo la testa contro lo spigolo del marciapiedi. Immediato l’intervento dei sanitari del 118. Ma, purtroppo, per lui non ci fu da fare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto in litoranea a Pontecagnano: muore 47enne

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Furibonda lite in strada tra avvocatesse, a Pagani: la denuncia

  • Nuova allerta meteo in Campania: ecco le previsioni

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

Torna su
SalernoToday è in caricamento