rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Battipaglia

Neonato morto nel grembo a Battipaglia, nessun risultato dall'autopsia

L'esame autoptico non ha evidenziato le cause del decesso del feto, avvenuto presso l'ospedale battipagliese: si attendono ora i risultati degli esami istologici

Non ha fatto piena luce, al momento, sulle cause della morte del feto nel grembo della madre, l'autopsia effettuata dal medico legale Giovanni Zotti. Dall'esame eseguito, secondo quanto si è appreso, non sarebbero emersi dati dal punto di vista macroscopico che indicherebbero le cause del decesso. Il medico legale ha ora sessanta giorni di tempo per rispondere ai quesiti posti dai magistrati della procura della Repubblica di Salerno, che indagano sulla tragedia che ha coinvolto una coppia di Capaccio e il loro bambino, morto nel grembo materno sabato mattina presso l'ospedale Santa Maria della Speranza di Battipaglia. Secondo una prima ipotesi il bambino sarebbe morto per soffocamento causato dal cordone ombelicale: l'esame autoptico non ha tuttavia fornito risposte certe.

Per il decesso la procura di Salerno ha iscritto nel registro degli indagati nove persone, ossia cinque medici e quattro infermieri. Saranno gli esami istologici dei prelievi effettuati nel corso del'autopsia e di tutti gli "annessi fetali" (placenta, cordone, etc) a fare chiarezza. La donna era giunta in ospedale lo scorso 18 febbraio. Lì è rimasta per molti giorni sino a quando, il sabato successivo, ha cominciato ad avvertire dolori sempre più forti. Il decesso del feto è poi avvenuto in giornata. Gli indagati sono accusati di interruzione colposa di gravidanza.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neonato morto nel grembo a Battipaglia, nessun risultato dall'autopsia

SalernoToday è in caricamento