Donna muore dopo un intervento: nuova condanna per due chirurghi

I giudici della Corte di Cassazione, a distanza di 19 anni, hanno rigettato il ricorso presentato dai due medici finiti nel mirino della Procura e condannati in Appello: sei mesi alla dottoressa che coordinava l’equipe, quattro mesi al primo assistente

Fu un errore medico a provocare la morte di Chiara Gonnella, la donna deceduta nel 2000 a seguito di un intervento di isterectomia in cui le venne perforato l’intestino. A stabilirlo, a distanza di 19 anni,  i giudici della Corte di Cassazione che hanno rigettato il ricorso presentato dai due chirurghi finiti nel mirino della Procura e condannati in Appello: sei mesi alla dottoressa che coordinava l’equipe, quattro mesi al primo assistente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il dramma

I fatti - riporta Il Mattino -  risalgono al 2 marzo del 2000 quando Chiara fu ricoverata all’ospedale di Oliveto Citra per essere sottoposta ad un intervento di asportazione dell’utero. Ma qualcosa non andò per il verso giusto. Secondo quanto stabilito da perizie tecniche il primo errore fu la scelta da parte dei medici di sottoporla ad una laparoscopia e non ad una proceduta più tradizionale. E tale decisione non venne cambiata neanche durante o dopo l’intervento quando iniziarono ad emergere i primi problemi. La paziente fu rioperata d’urgenza due giorni dopo per una peritonite ma, col trascorrere delle ore, la situazione degenerò e il 6 marzo morì per un arresto cardiorespiratorio dovuto allo choc settico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Incidente a Olevano: troppo gravi le ferite, muore 43enne

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

  • Travolte da un'auto su un muretto, amputata la gamba a Giulia: l'amica avvia una raccolta fondi

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, oggi 2 positivi ad Eboli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento