menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ciclope

Ciclope

Tragedia al Ciclope: la discoteca sarebbe dovuta essere chiusa con la pioggia

Tra gli altri aspetti da chiarire, la scomparsa delle pietre che avrebbero colpito e ucciso Crescenzo Della Ragione: non sono state trovate dai carabinieri, anche se tutti i presenti assicurano di averle viste

Il Ciclope, la nota discoteca di Marina di Camerota dove è morto il giovane di 27 anni, Crescenzo Della Regione, a causa della caduta di un masso, staccato dal costone roccioso durante un temporale, sarebbe dovuta essere chiusa in caso di pioggia. Come riporta Il Corriere del Mezzogiorno, tale indicazione è precisata nel nulla osta all’agibilità rilasciato al titolare della discoteca nel 2006. Nella notte del tragico incidente, c'era un nubifragio, ma il locale era aperto: la vittima, secondo gli inquirenti, si trovava sotto una pensilina, proprio per ripararsi dalla pioggia.

Tra gli altri aspetti da chiarire, la scomparsa delle pietre che avrebbero colpito e ucciso Crescenzo Della Ragione: non sono state trovate dai carabinieri, anche se tutti i presenti assicurano di averle viste. Del resto, dal primo esame esterno sul corpo della vittima, risulta che il giovane sia deceduto a causa dello sfondamento del cranio e le ferite sono compatibili con quelle causate da un grosso masso. A lavoro, dunque, oltre gli inquirenti, anche i rocciatori e i geologi per le indagini del caso. C'è ancora molto su cui far luce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento