Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Covid-19, morte del dottor De Pisapia: la figlia chiarisce sui social

La figlia del medico deceduto: "Mio padre, il dottore Antonio de Pisapia non è stato contagiato dal pittore Angelo Senatore"

Carla e Antonio De Pisapia - foto Fb

E' spirato durante la pandemia del Covid-19, il dottore Antonio De Pisapia, uno dei 6 cittadini di Cava de' Tirreni volati al Cielo in questi mesi di emergenza sanitaria. Alla fine di marzo, a seguito di lievi sintomi di natura respiratoria, De Pisapia era stato condotto presso la tenda pre-triage allestita all'esterno del pronto soccorso dell'ospedale "Santa Maria Incoronata dell'Olmo": il medico venne trovato positivo al Covid-19 e quindi trasferito all'ospedale Ruggi di Salerno. Il 63enne è morto lo scorso 6 aprile, lasciando un vuoto nella comunità metelliana che lo ha conosciuto ed apprezzato. Dopo due mesi dalla sua scomparsa, la figlia del dottor De Pisapia, Carla, su un post pubblicato su Facebook, ha fatto chiarezza sulla morte di suo padre:

Mi permetto di aprire una breve parentesi per smentire quanto si vocifera in giro. Mio padre, il dottore Antonio de Pisapia non è stato contagiato dal pittore Angelo Senatore [Conosciuto come "Popof", altro cittadino cavese deceduto per il Covid-19]. Il pittore che stava facendo i lavori a casa non era lui.

Vorrei capire da chi sia partita questa falsa notizia e invitare questa persona ad avere rispetto per quello che io e la mia famiglia abbiamo e stiamo passando. E rispetto anche in memoria di Angelo, che non ho avuto mai il piacere di conoscere, ma ho conosciuto suo fratello via social in occasione di questa tragedia, che ci ha travolto. Non creiamo caos ma abbiate rispetto con il silenzio. Io non finirò mai di tutelare me e la mia famiglia.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, morte del dottor De Pisapia: la figlia chiarisce sui social

SalernoToday è in caricamento