rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Cronaca

Travolta all'Unisa, l'autista del bus aveva già ucciso in Puglia

Il giudice che sta seguendo le indagini ha deciso che Pietro Bottiglieri, responsabile della morte di Francesca Bilotti, sarà giudicato con rito immediato

Colpo di scena nel processo che vede seduto sul banco degli imputati Pietro Bottiglieri, l’autista che il 24 novembre 2014 investì con il suo autobus, nel campus di Fisciano, la studentessa Francesca Bilotti, 23 anni, uccidendola sul colpo. Nella giornata di ieri - riporta Il Mattino -  il giudice che sta seguendo le indagini ha deciso che l’uomo sarà giudicato con rito abbreviato il prossimo 4 novembre rifiutando, questo modo, la richiesta di patteggiamento avanzata dalla difesa.

Nel corso dell’udienza, inoltre, è emerso che Bottiglieri ha alle spalle una condanna riportata per omicidio colposo, per fatti datati e registratisi in una città della Puglia. Anche in quell’occasione, un investimento che risultò fatale a un uomo. Un particolare, finora sconosciuto, che potrebbe influire anche durante le prossime udienze del processo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travolta all'Unisa, l'autista del bus aveva già ucciso in Puglia

SalernoToday è in caricamento