Ragazza muore folgorata sotto la doccia: indagato l’autore dell'impianto elettrico

Oggi si sono svolti gli accertamenti tecnici irripetibili sull'immobile, disposti dalla Procura di Vallo della Lucania, per fare luce su come sia avvenuto l’infausto evento

La vicenda relativa alla tragica morte di Francesca Maione, deceduta a causa di folgorazione lo scorso 15 maggio mentre faceva la doccia nella propria abitazione, vede oggi nuovi sviluppi. Nel corso delle indagini preliminari, infatti, è stato iscritto nel registro degli indagati anche l’autore dell'impianto elettrico dell'abitazione in cui ha perso la vita la giovane Francesca.

Le indagini

Oggi si sono svolti gli accertamenti tecnici irripetibili sull'immobile, disposti dalla Procura di Vallo della Lucania, per fare luce su come sia avvenuto l’infausto evento. Alle operazioni hanno partecipato il consulente tecnico di parte della Procura, Bruno Macchiaroli, per l'indagato R.M l'avvocato Angelo Mangieri insieme al consulente tecnico di parte Pietro Pettinati,  l'avvocato Marica Sorrentino per l’autore dell'impianto elettrico mentre per le persone offese era presente l'avvocato Sara Romanelli. Le operazioni si sono svolte alla presenza dei carabinieri di Torre Orsaia guidati, nell'occasione, dal Maresciallo Felice che ha seguito e assistito ai rilievi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Angri, tonnellata di hashish nascosta sotto ponte autostrada: camionista condannato

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

  • Terremoto nel Salernitano, parla il sindaco di Bracigliano: "Un boato"

Torna su
SalernoToday è in caricamento