menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ospedale Ruggi di Salerno

L'ospedale Ruggi di Salerno

Salerno, la piccola Ludovica Lodato morta al Ruggi: indaga la procura

Si attende l'autopsia per fare chiarezza sulle cause che hanno portato alla morte della piccola Ludovica Lodato, deceduta al Ruggi: i genitori accusano il "ritardo dell'ambulanza"

Tra pochi mesi avrebbe compiuto sei anni ed è invece purtroppo morta in ospedale: tragico il destino della piccola Ludovica Lodato, deceduta intorno alle 23 di sabato scorso all'ospedale Ruggi di Salerno e sulla cui morte la procura della Repubblica ha aperto un'inchiesta. Disperati i genitori della piccola, che hanno presentato una denuncia dopo l'accaduto parlando di ritardi nell'arrivo dell'ambulanza: un ritardo che, secondo i genitori, avrebbe impedito di evitare il peggio. Un ritardo nel trasporto che sarebbe stato dovuto, secondo la denuncia, alla mancanza di una ambulanza di tipo A, ossia con rianimatore a bordo. La piccola, si apprende dal quotidiano la Città di Salerno, soffriva di una patologia che ne precludeva i movimenti era stata ricoverata venerdì intorno alle 24 all'ospedale di Cava de' Tirreni per "vomito accentuato".

Sottoposta a flebo e ad un approfondito screening diagnostico, le sue condizioni non sembravano destare preoccupazioni. Sabato però, intorno alle 14, le sue condizioni sarebbero peggiorate: un "gonfiore addominale" per il quale i sanitari cavesi hanno predisposto il trasferimento della bambina all'ospedale Ruggi di Salerno. Un trasferimento, secondo quanto riferito dai genitori della piccola, che sarebbe però avvenuto solamente intorno alle 18 e 30. Operata d'urgenza al Ruggi, la bambina è quindi morta intorno alle 23. Disperazione ovviamente per i genitori, che hanno presentato denuncia alla procura: la magistratura ha quindi disposto l'autopsia sul corpo della piccola.

"La Direzione Generale dell'Azienda Ospedaliera, nel pieno rispetto delle prerogative che competono alla magistratura ed alle Forze dell'Ordine, ha inteso istituire, ad horas, una Commissione Interna di Indagine per ricostruire l'iter sanitario e medico che ha interessato la piccola Ludovica e definire eventuali responsabilità", si legge in una nota. Frattanto sono state sequestrate le cartelle cliniche presenti sia nell'ospedale salernitano che in quello di Cava dei Tirreni, anche se ancora nessuno è stato iscritto nel registro degli indagati.

"Ai membri dell'Organismo di Accertamento - si legge ancora nella nota - è stato espressamente richiesto di agire con la massima celerità e con il dovuto rigore. La Direzione Generale dell'Azienda Ospedaliera Ruggi d'Aragona di Salerno intende esprimere la più sentita vicinanza umana alla famiglia della piccola Ludovica, morta in circostanze da chiarire, all'interno dell'Azienda Ospedaliera Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona, dopo essere stata ricoverata al Pronto Soccorso della struttura ospedaliera di Cava dei Tirreni. Dai primi momenti, successivi alla notizia del drammatico decesso, la Direzione Generale e tutto il personale competente ha avviato una verifica sulle motivazioni di una morte che, vista la età della piccola paziente coinvolta, colpisce tutti".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Salute

Open day per Pfizer a Roccadaspide e per Moderna a Cava: le date

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento