Muore a 8 mesi, il colloquio tra i genitori: "Dovevamo buttare il cuscino?"

Proseguono senza sosta le indagini per chiarire l’esatta dinamica che ha portato alla morte della piccola Jolanda, la neonata di otto mesi deceduta, lo scorso weekend, all’interno dell’abitazione dei genitori a Sant’Egidio del Monte Albino

Proseguono senza sosta le indagini della Procura di Nocera Inferiore per chiarire l’esatta dinamica che ha portato alla morte della piccola Jolanda, la neonata di otto mesi deceduta, lo scorso weekend, all’interno dell’abitazione dei genitori a Sant’Egidio del Monte Albino. I due sono indagati per omicidio: il padre, Giuseppe Passariello, è in carcere, mentre la madre è a piede libero.

Il caso del "cuscino"

Nelle ultime ore l’attenzione degli inquirenti si sta concentrando su alcune frasi estrapolate da intercettazioni ambientali che rendono ancora più inquietante il possibile omicidio. Marito e moglie parlano tra loro quando, a seguito del decesso, furono condotti nel commissariato di Polizia di Nocera Inferiore per essere interrogati. “L’omicidio l’abbiamo fatto” dice lei, “non apriamo bocca o andiamo in galera” risponde lui: queste le frasi incriminate, alle quali se ne aggiunta un’altra in cui la donna dice di essere preoccupata per un cuscino, sequestrato dagli inquirenti, chiedendo al marito se “doveva buttarlo”.

La difesa

L’ipotesi di una possibile morte per soffocamento è stata negata da Passariello. Al giudice l'uomo ha spiegato che la figlia soffrisse di un’afta, che le avrebbe gonfiato notevolmente le guance. Avrebbe anche spiegato di aver utilizzato ghiaccio per curare il gonfiore. Sono state riscontrate anche ustioni su mani e piedi. Passariello le ha motivate dicendo che la figlioletta si sarebbe ferita "accidentalmente”, vicino ad un fornelletto. Le sue dichiarazioni, però, continuano ad non convincere gli inquirenti.

Potrebbe interessarti

  • "Aiuto, abbiamo la casa invasa da serpenti": incubo per una famiglia di Teggiano

  • Potassio: come assumerlo e perché fa bene a cuore, reni e ritenzione idrica!

  • Battipaglia, serpente a spasso in via De Amicis: l'appello

  • Deve rinnovare la carta d'identità: l'ufficio che dovrebbe essere aperto è chiuso, la denuncia di una lettrice

I più letti della settimana

  • Incidente a Giovi: auto finisce in un precipizio, 4 feriti gravi. Scannapieco in pericolo di vita

  • Lutto a Salerno, morto il medico-pediatra Luca Budetta

  • Tragedia in Costiera Amalfitana: uomo si impicca a Vettica

  • Colto da malore appena arriva in azienda: morto 49enne ad Atena Lucana

  • Diagnosticato il linfoma di hodgkin all'arcivescovo emerito Moretti: "Mi sento in un mare di preghiere"

  • "Aiuto, abbiamo la casa invasa da serpenti": incubo per una famiglia di Teggiano

Torna su
SalernoToday è in caricamento