menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morte sospetta al Ruggi, il marito di Palmina si sfoga su Fb: "I medici vanno licenziati tutti"

Sceglie il noto social network il marito della commerciante di Atrani, deceduta pochi giorni fa all'ospedale salernitano e su cui la Procura ha aperto un'inchiesta

Alla fine decide di sfogarsi su Facebook il marito di Palmina Casanova, la commerciante di Atrani di 58 anni deceduta all’ospedale Ruggi d’Aragona forse per un errore sanitario. La Procura ha aperto un’inchiesta, anche perché una parte dell’intestino della donna, che venne sottoposta ad una laparoscopia il 19 aprile scorso, non è stata ancora ritrovata. “Non ho parole - scrive - i medici proprio non conoscono la parola umanità? Ma in che mondo schifoso viviamo. Anche a Castiglione di Ravello l'hanno lasciata per tantissimo tempo su di una barella in codice rosso. Hanno perso due ore che potrebbero essere state fatali”.

Poi attacca i medici: “Licenziarli e cancellarli dall’albo dei medici. Possa la morte di mia moglie salvare tante vittime innocenti”. E ancora: “Questa è la sanità in Italia io non credo che sia normale che quando si va in un pronto soccorso un infermiere stia col telefonino in tasca e lasci la paziente, mentre sta per inserire la flebo, per rispondere al telefono. Mi chiedo se ciò sia normale. E i medici che erano presenti fanno finta di nulla. Vergogna! Pure a Castiglione di Ravello bisognerebbe dare una pulitina. Qualcosa non va come dovrebbe. Purtroppo è l’unica struttura ospedaliera della Costa amalfitana” conclude l’uomo affranto dal dolore e ancora sotto choc.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento