rotate-mobile
Cronaca

Salerno, tragedia a Pastena: morto mentre pescava cozze

Forse un malore (ma non si escludono altre ipotesi) all'origine del decesso di un pescatore 68enne, trovato incastrato tra gli scogli antistanti il porticciolo di Pastena: l'uomo era uscito per una battuta di pesca

Tragedia nelle acque del mare di Salerno: un pescatore di 68 anni è stato trovato morto questo pomeriggio nelle acque antistanti il porticciolo di Pastena, sotto ad uno scoglio della scogliera frangiflutti. A renderlo noto gli uomini della capitaneria di porto guardia costiera di Salerno. Secondo quanto si è appreso l'uomo era uscito in mattinata per andare a pescare mitili. Intorno alle 16 la famiglia dell'uomo, non avendolo visto rincasare, ha dato l'allarme alla guardia costiera capitaneria di porto di Salerno. Immediatamente sono scattate le ricerche: sulla battigia nei pressi del porticciolo di Pastena sono stati trovati gli indumenti dell'uomo e un secchio con delle cozze all'interno.

Dopo un'ora di ricerche che hanno visto impegnati la guardia costiera, i carabinieri del comando provinciale di Salerno e i vigili del fuoco, il corpo senza vita dell'uomo, che indossava una muta di colore blu, come riferito dalla guardia costiera, è stato trovato, intorno alle 17 e 10, di fronte al porticciolo di Pastena, purtroppo senza vita, intrappolato sotto ad uno scoglio. I militari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell'uomo. Sul posto si è recato il medico legale, contattato dal magistrato di turno, informato dagli inquirenti. Sarà l'autopsia a fare luce sulle cause che hanno determinato il decesso dell'uomo: una delle ipotesi al vaglio degli inquirenti è quella di un malore. Indagini in corso.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salerno, tragedia a Pastena: morto mentre pescava cozze

SalernoToday è in caricamento