Morti i figlioletti di Gaia, la cacciolina presa a fucilate: l'appello degli animalisti

L'Oipa di Salerno: "Non sappiamo se tornerà o meno a camminare a causa dei molteplici bossoli alle zampe posteriori o se avrà necessità di un carrellino"

Foto di repertorio

Sono tutti morti i cuccioli della piccola Gaia, la sfortunata cagnolina colpita con un fucile a pallettoni qualche settimana fa. I volontari dell’Oipa di Salerno hanno cercato di salvarla ma purtroppo i loro cuoricini hanno smesso di battere.

Il caso

Le condizioni della cagnetta sono stazionarie. Ma ha bisogno ancora di cure. “Non sappiamo se tornerà o meno a camminare a causa dei molteplici bossoli alle zampe posteriori o se avrà necessità di un carrellino. Di sicuro - fanno sapere dall’Oipa - la morte dei cuccioli, la brutalità di chi il 18 febbraio scorso l’ha sparata con più colpi e lasciata sanguinare lo ricorderà per sempre. Noi volontari e la veterinaria stiamo facendo il possibile per lei ma abbiamo bisogno del contributo di tutti per la parte più difficile di questa storia: cercare di farla tornare alla normalità e lasciare che possa tornare a muoversi come faceva prima”. Di qui l’appello scritto su Facebook: “Continuate a contribuire con le donazioni, ci saranno molte spese da affrontare per la riabilitazione”. Proseguono, intanto, le indagini dei carabinieri, dopo la denuncia sporta contro ignoti per risalire all'autore del vile gesto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto in litoranea a Pontecagnano: muore 47enne

  • Dramma allo stadio Arechi, durante la partita: tifoso cade nel fossato

  • "Ecco perchè picchiavo mia moglie": il racconto-choc di un salernitano alla Rai

  • Furibonda lite in strada tra avvocatesse, a Pagani: la denuncia

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Nuova allerta meteo in Campania: ecco le previsioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento