Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Lutto da Salerno a San Mauro: è spirato Pasquale Vertucci, "l'angelo degli ultimi"

Ad esprimere il suo cordoglio anche il cappellano del Carcere di Salerno, Don Rosario Petrone che ha ricordato la generosità e l'umanità di Vertucci, sempre a servizio del prossimo

Ufficio per la Pastorale Carceraria di Salerno a lutto: si è spento Pasquale Vertucci, persona perbene e di cuore, impegnato in nobili attività di volontariato presso la casa circondariale di Salerno. Ricordato con affetto e gratitudine dai detenuti che hanno avuto la fortuna di conoscerlo, vedendo in lui un faro di speranza e di rinascita, Vertucci rappresenta un modello per la comunità: ha salvato numerose persone sole, supportandole ed aiutandole a reintegrarsi nella società. Ad esprimere il suo cordoglio anche il cappellano del Carcere di Salerno, Don Rosario Petrone che ha ricordato la generosità e l'umanità di Vertucci, sempre a servizio del prossimo. “Quando si è in cella si fanno mille promesse, si dice di voler cambiare, ma poi si esce e allora si trova il vuoto. Nessuno che ti dia una mano, nessuno che ti aiuti a non ricadere nell’errore. Il nostro limite è proprio questo: noi operiamo tra le mura del carcere ma quando queste persone escono, le istituzioni le abbandonano”, denunciava Vertucci che, con il suo esempio virtuoso di carità e le sue battaglie in favore degli ultimi, lascia un segno indelebile in quanti credono e sperano in una società migliore. Da Salerno a San Mauro Cilento, di cui Vertucci era originario, tutti stretti in un sincero abbraccio attorno alla sua famiglia.

Il ricordo del consigliere regionale M5S, Valeria Ciarambino

Se penso alla mia vita, dalla mia prima infanzia ad oggi, non posso pensarla senza di lui. Pasquale è stato per me un secondo padre, un modello di generosità e amore agli ultimi tra gli ultimi, una testimonianza ammirevole di devozione alla sua adorata moglie e ai suoi amati figli, il miglior amico di mio padre. Ma non voglio parlare di ciò che è stato per me. Voglio parlare di ciò che é stato per tantissimi.

Pasquale è stato padre ben oltre la paternità fisica, padre di migliaia di giovani finiti nel tunnel buio della droga, che ha accompagnato per anni con severità e dolcezza, salvandone tanti. Pasquale è stato padre e fratello dei carcerati, a cui ha dedicato tanta parte del suo tempo, visitandoli, ascoltandoli, amandoli. Pasquale ha scelto di non vivere solo per se stesso, ha seminato l'amore a piene mani. Ieri quest'uomo meraviglioso ci ha lasciati. La sua eredità di bene è enorme. Ciao carissimo Pasquale.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lutto da Salerno a San Mauro: è spirato Pasquale Vertucci, "l'angelo degli ultimi"

SalernoToday è in caricamento