Cronaca

Matteo Leone non ce l'ha fatta: è morto l'operaio schiacciato al porto dal carrello

Aveva 35 anni, era dipendente della cooperativa Flavio Giola": ieri pomeriggio era rimasto ferito dopo essere stato investito da una macchina operatrice guidata da un collega

Matteo Leone, l'operaio investito da un carrello al porto, è morto ieri notte. "Lotta da...Leone", gli avevano scritto gli amici attraverso decine di post e messaggi. Il suo cuore, però, ha smesso di battere.

I dettagli

Aveva 35 anni, era dipendente della cooperativa Flavio Giola": ieri pomeriggio era rimasto ferito dopo essere stato investito da una macchina operatrice guidata da un collega. Era stato trasportato in ospedale e le sue condizioni erano apperse subito gravi. Proseguono le indagini per ricostruire la dinamica del tragico incidente. Tanto dolore per i familiari e gli amici del centro storico di Salerno, dov'era molto conosciuto. Faceva parte del gruppo Ultras Centro Storico e aveva anche contribuito a preparare la festa per la promozione in A della Salernitana. Era portatore di Sant'Anna e San Matteo. Nove anni fa, il papà Emilio era rimasto coinvolto in un altro incidente al porto.

Una giornata di sciopero al porto di Salerno

Il cordoglio del sindaco, la dedica degli ultras

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Matteo Leone non ce l'ha fatta: è morto l'operaio schiacciato al porto dal carrello

SalernoToday è in caricamento