menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E' morto il boss Raffaele Cutolo: i legami con la provincia di Salerno

Il boss napoletano Raffaele Cutolo è morto nel reparto sanitario del carcere di Parma, dove stava scontando l’ergastolo. Il capo della Nco, la Nuova Camorra Organizzata, 79enne e malato, era detenuto in regime di 41bis. I legami con Capaccio e Albanella

Il boss napoletano Raffaele Cutolo è morto nel reparto sanitario del carcere di Parma, dove stava scontando l’ergastolo. Il capo della Nco, la Nuova Camorra Organizzata, 79enne e malato, era detenuto in regime di 41bis.

Il profilo del "Professore"

Lo chiamavano "O professore" e non ha mai avuto dubbi sulla sua scelta criminale, non si è mai pentito. Forti anche i legami con la ‘ndrangheta e la Banda della Magliana, ha anche ispirato il regista Giuseppe Tornatore nel suo film d’esordio, Il Camorrista. Era leader carismatico anche in ospedale, tant'è che era stata respinta l’ultima istanza di differimento della pena che era stata avanzata dai suoi avvocati. Legami forti anche con la provincia di Salerno, in particolare Capaccio e Albanella. Proviene da Capaccio Paestum uno dei suoi più fedeli seguaci: il pluripregiudicato Giovanni Marandino, nuovamente arrestato, condannato per associazione mafiosa. Ad Albanella, invece, Raffaele Cutolo trascorse la sua latitanza: si nascose nei boschi, in un casolare, e fu trovato a maggio del 1979, con un blitz di carabinieri e reparti speciali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento