menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rosario Caliulo con una piccola migrante

Rosario Caliulo con una piccola migrante

Salerno a lutto, il Direttore Rosario Caliulo è volato in Cielo: tutti stretti attorno alla famiglia

Quando le sue condizioni si sono ulteriormente aggravate, una folla di persone ha inondato il centro trasfusionale del Ruggi per donargli sangue. Ad esprimere il suo cordoglio, anche il sindaco Napoli

Umano, generoso, onesto, professionale. Un uomo buono. Un grande uomo. Un vero guerriero delle lotte quotidiane. Rosario Caliulo, Direttore del settore socio-formativo delle Politiche Sociali del Comune di Salerno, si è spento dopo aver lottato come un leone contro un brutto male e le sue complicanze che, in un mese circa, hanno stravolto la vita sua e dei suoi familiari, dei colleghi, degli amici e dei conoscenti che non potranno mai dimenticare il sorriso e la sicurezza che il Direttore era in grado di infondere. Coordinatore degli sbarchi dei migranti, figura paterna per innumerevoli ragazzi senza punti di riferimento, Rosario Caliulo è entrato nel cuore di tutti quelli che hanno avuto la fortuna di conoscerlo. Sempre in prima linea nelle emergenze, dal terremoto all'allarme gelo, è riuscito a portare avanti in modo impeccabile ogni incarico ricevuto, mettendo sempre davanti il cuore.

Un via vai continuo di persone, negli ultimi giorni, presso la clinica Tortorella, dove era ricoverato dopo essere stato in cura presso un centro specializzato al Nord. Quando le sue condizioni si sono ulteriormente aggravate, una folla di persone ha inondato il centro trasfusionale del Ruggi per donargli sangue, tanto che, gli stessi medici ed infermieri, si sono trovati a dover gestire, non senza difficoltà, un flusso infinito di amici e conoscenti desiderosi di dargli una mano, quasi a volergli restituire quella che Caliulo non ha mai negato, senza risparmiarsi,  a chi aveva bisogno. Tantissimi, distrutti, si stringono attorno alla famiglia che gli è stata vicina notte e giorno, senza smettere mai di sperare. E' volato in Cielo, dunque, il Direttore, per gli amici The Boss per il suo senso di responsabilità e le sue innate capacità di fare gruppo e creare sinergie. Indelebili ed insostibuili, il suo ricordo e il suo esempio di vita che resteranno vivi nei cuori di tutti. Un dolore immenso.

Il cordoglio del sindaco Vincenzo Napoli:

Una persona perbene e di cuore, un professionista e un gran lavoratore che metteva sempre al primo posto gli ultimi e i dimenticati dalla società. Nel corso degli sbarchi era sempre in prima linea per accogliere con una parola di conforto e speranza i tanti migranti che arrivavano sulle nostre coste. Da oggi Salerno sarà più vuota e triste, proprio come tutti noi. A nome mio e dell'Amministrazione tutta porgo le mie più sentite condoglianze ai suoi cari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

social

Dopo il "Zitt!" arriva la festa anche per Raffaele il Vikingo

social

Salerno: apre "Osteria di Pescheria", "Pizzicorio" diventa anche bar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento