Studenti del "Severi" a lutto: malore fatale per il custode della scuola

A colpirlo, un arresto cardiaco unito e una emorragia cerebrale, durante un pranzo di famiglia. Vani, purtroppo, i tentativi di salvargli la vita

Rosario - foto Fb

Salerno a lutto, per la morte di Rosario Siniscalco, custode storico presso l’istituto scientifico “Francesco Severi” di Salerno. A causa di un malore, Siniscalco è stato condotto d'urgenza presso l'ospedale Ruggi d’Aragona, mercoledì.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ricordo

A colpirlo, un arresto cardiaco unito e una emorragia cerebrale, durante un pranzo di famiglia. Vani, purtroppo, i tentativi di salvargli la vita: dolore tra tutti gli studenti che lo hanno conosciuto e voluto bene. Per lui, anche uno striscione commemorativo, mentre si susseguono su Facebook messaggi e pensieri di cordoglio per la sua scomparsa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Incidente a Olevano: troppo gravi le ferite, muore 43enne

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Covid-19: in aumento i positivi in Campania, 23 nuovi contagi

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

  • Travolte da un'auto su un muretto, amputata la gamba a Giulia: l'amica avvia una raccolta fondi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento