Muore a 2 anni di Meningite: gremita la chiesa per l'ultimo saluto al piccolo Nello

Una folla commossa ha partecipato questa mattina ai funerali del piccolo: la salma è stata portata prima nella cappella San Giacomo e poi nella chiesa San Teodoro, per la celebrazione

I funerali

Gremita, la chiesa di San Teodoro, a Sarno, per l'ultimo saluto al piccolo Nello, il bimbo stroncato a soli due anni da una meningite fulminante. Una folla commossa ha partecipato questa mattina ai funerali del piccolo: la salma è stata portata prima nella cappella San Giacomo e poi nella chiesa San Teodoro, dove don Antonio Agovino e don Salvatore Agovino hanno officiato la cerimonia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il saluto

L'intera comunità ha inteso rendere omaggio al bambino strappato alla vita troppo presto. Tutti stretti attorno alla famiglia. Dolore e preghiere.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: tra ieri e oggi 24 nuovi casi nel salernitano, contagio a Campagna

  • Covid-19: schizzano i contagi nel salernitano, i dati sui ricoveri

  • Covid-19: 195 nuovi contagi di cui 21 casi di rientro, coppia positiva a Campagna

  • Covid-19: altri 6 positivi a Pontecagnano, altri 2 contagi a Cava

  • Contagi Covid in aumento, parla De Luca: "Ondata pericolosa in autunno"

  • Covid-19, cinque casi nel comune di Serre. Il sindaco: "Uscite solo se necessario"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento