rotate-mobile
Cronaca

Critiche per la moschea in città, De Luca: "Polemiche volgari"

E sull'ipotesi di riuscir a ottenere il prestigioso riconoscimento di Patrimonio dell'Umanità, il Primo cittadino ha detto: "E' un'ulteriore occasione di sviluppo"

"Ho sentito in questi giorni tante polemiche sull'argomento moschea a Salerno. Semplicemente, alcuni rappresentanti della comunità senegalese hanno ipotizzato la possibilità di fare un investimento a loro spese per realizzare un luogo di culto". Con queste parole, il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca è tornato sulla questione che tanti malumori e critiche ha suscitato in consiglieri e partiti dell'opposizione, durante l'intervista su Radio Alfa.

"Queste persone che peraltro vivono a Salerno ormai da 20 anni, hanno tutto il diritto di coltivare la loro religione, come avviene in ogni paese civile, ed è un dovere per noi garantire tale diritto - ha sottolineato il sindaco - Ho dichiarato la mia piena disponibilità, pur chiarendo la necessità di partire dai principi della Costituzione Italiana e dai principi della tollerenza e della non violenza: trovo sinceramente volgari e persino razziste le questioni sollevate intorno a questa ipotesi. Sono polemiche vergognose per chi voglia dirsi cristiano e dirsi sintonizzato sul messaggio umanistico di Papa Francesco".

Circa l'ipotesi di proporre la candidatura di Salerno per l'inserimento delle città di tradizione longobarda per ottenere il prestigioso riconoscimento di Patrimonio dell'Umanità, inoltre, il Primo cittadino ha detto: "E' un'ulteriore occasione di sviluppo: abbiamo delle testimonianze importantissime della presenza dei Longobardi, in primis il Castello di Arechi e S.Pietro a Corte. Se saremo bravi - ha concluso - avremo altri riconoscimenti e risultati economici".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Critiche per la moschea in città, De Luca: "Polemiche volgari"

SalernoToday è in caricamento