menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Movida salernitana, due arresti per tentata estorsione e sequestro di persona

I due, per assicurarsi l'egemonia del mercato del divertimento nutturno nell'area metropolitana di Salerno, avrebbero sequestrato e malmenato due PR di una società concorrente

Nelle prime ore di questa mattina, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Salerno, hanno arrestato due uomini, B.A., 45enne pregiudicato di Pontecagnano Faiano e C.C., 39enne incensurato di Battipaglia, ritenuti responsabili, in concorso, di tentata estorsione aggravata e sequestro di persona. Il 45enne di Pontecagnano, inoltre, è indagato insieme ad un salernitano, M. A., denunciato in stato di libertà, per illecita concorrenza.

Gli arresti sono avvenuti a seguito di una complessa indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Salerno, che ha consentito di accertare che i tre soggetti, particolarmente attivi nella conduzione di locali notturni della movida salernitana, come le discoteche Sea Garden e Dolce Vita, avevano sequestrato fisicamente due PR di una società che organizzava eventi e spettacoli, loro antagonista. I due PR, infatti, avevano interrotto la collaborazione con gli indagati per avviare un'attività professionale a favore di gestori di discoteche concorrenti del capoluogo ed altri esercizi commerciali.

Il sequestro dei due PR è avvenuto la notte del 30 dicembre 2015 quando vennero costretti a salire con la forza da due degli indagati e vennero condotti nell'area sottostante a piazza della Concordia dove furono oggetto di una vera e propria esecuzione punitiva con percosse. L'obiettivo degli indagati, naturalmente, era quello di acquisire una posizione dominante per conquistare l'egemonia del settore commerciale dell'intrattenimento nell'area metropolitana di Salerno. Al termine delle operazini, B.A. è stato condotto presso il carcere di Fuorni mentre C.C. è stato messo agli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento