Rubano quintali di legname a Muro Lucano: arrestati padre e figlio salernitani

I carabinieri hanno accertato che i due uomini aveva già abbattuto 25 alberi e caricato la legna, già sezionata, su un fuoristrada

Scoperti a rubare circa dieci quintali di legname in un'area boschiva comunale, a Muro Lucano (Potenza), due uomini (un imprenditore agricolo della provincia di Salerno di 52 anni, e il figlio, di 21) sono stati arrestati in flagranza di reato dai carabinieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il blitz

Al loro arrivo in località Torno, i militari dell'Arma hanno accertato che i due uomini aveva già abbattuto 25 alberi e caricato la legna, già sezionata, su un fuoristrada. Padre e figlio sono stati arrestati con l'accusa di furto aggravato in concorso.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Superenalotto, la Dea bendata bacia Salerno: vinti 25mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento