menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il museo  - foto Facebook

Il museo - foto Facebook

Da discarica a polo culturale: nasce a Tortorella il Museo dell'uomo e della natura

E' stato presentato nel corso di una conferenza alla Sala stampa estera a Roma: aprirà al pubblico il 24 luglio, anche con spettacoli musicali e teatrali. Tra gli ospiti, Katia Ricciarelli

Può una cava abbandonata pronta per diventare una discarica di rifiuti, trasformarsi in un punto d'incontro tra cultura e tradizioni, arte e scienza? Assolutamente sì: nasce in Cilento, nel comune di Tortorella, infatti, il Museo dell'uomo e della natura (Mun), sul Golfo di Policastro. La struttura si estende su una superficie di 1,5 ettari. Dentro, l'area che prima sarebbe stata destinata ad ospitare rifiuti oggi è stata trasformata in un anfiteatro, l'Arena del Cilento, con 600 posti a sedere. Poi ci sono quattro padiglioni, su due livelli, e la 'Degustatio Mediterranea restauraN'T', un percorso dedicato all'arte culinaria e dei sapori della tradizione gastronomica locale. Ancora, vi è un'area esposizioni e un centro didattico multimediale, mentre Inmoov è il nome della mascotte, un robot, sviluppato con licenza creative commons e riproducibile con una stampante 3D, in grado di percepire suoni e rumori, vedere, muoversi, riconoscendo i comandi vocali. Lo spirito del Museo è riassumibile nella riscoperta delle eccellenze, nella tutela e valorizzazione, insieme con la promozione del turismo sostenibile, responsabile ed etico.

Il Mun è frutto della collaborazione tra Città della Scienza, l'Associazione Domenico Scarlatti e la società Ericusa. Mentre sono partner ufficiali dell'iniziativa il Wwf, la Lipu e l'Istituto Charles Darwin international. Il Museo - realizzato con Fondi europei nell'ambito del Programma Por Fesr 2007-2013, e presentato oggi nel corso di una conferenza alla Sala stampa estera a Roma - aprirà al pubblico il 24 luglio, anche con spettacoli musicali e teatrali. Tra gli ospiti della kermesse, Katia Ricciarelli. "Il Museo dell'uomo e della natura - ha osservato il direttore, Corrado Limongi - vuole proporsi come punto di riferimento per la divulgazione, la fruizione e la costruzione di contenuti scientifici, ambientali, artistici, e storico-culturali". Per la stagione 2016 il Museo ospiterà, tra le altre, una mostra su Charles Darwin, in collaborazione con il Wwf 'Crimini di natura', mentre a cura della Lipu è prevista la mostra fotografica 'Le ali del Cilento'. Tanta curiosità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento