Blitz dei Nas in ristoranti e pescherie a Salerno e provincia: scattano i sequestri

I carabinieri, insieme al personale dell'Asl hanno effettuato una serie di controlli in attività commerciali e aziende del territorio dove hanno riscontrato diverse irregolarità

Nuova raffica di sequestri di prodotti alimentari a Salerno e in alcuni comuni della provincia. In azione i carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità insieme al personale dell’Asl all’interno di attività commerciali e aziende.

Le ispezioni

Nei mirino sono finiti un ristorante-pescheria a Salerno;  in un ristorante - pizzeria di Vibonati, invece, sono stati sigillati 40 kg di carne risultata priva di tracciabilità; a Montecorvino Rovella è stata sospesa ad horas un’azienda specializzata nella produzione di mangimi animali per gravi carenze igienico sanitari e sono state sequestrate circa 2 tonnellate di materie prime e sottoprodotti di origine animale (pane e farina di pesce) utilizzati nella produzione dei mangimi e privi di tracciabilità; in un Centro imballaggio uova situato a San Marzano sul Sarno si è proceduto al sequestro amministrativo di circa 700 uova prive di tracciabilità: la struttura è stata chiusa per gravi carenze igienico sanitarie e strutturali; infine in un supermercato di Montesano sulla Marcellana sono stati sigillati circa 50 Kg di alimenti privi di procedure di rintracciabilità e contestate irregolarità inerenti le norme a tutela dei lavoratori.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma al Ruggi, ragazza partorisce la figlia e poi muore di tumore

  • Costiera a lutto, è morto prematuramente il maresciallo Perrelli

  • Concorso per OSS a Salerno, annunciate anche oltre 500 assunzioni di medici e amministrativi

  • Centro commerciale La Fabbrica: lavoratori pronti allo sciopero

  • Maximall di Pontecagnano: arriva "Mondo Convenienza", nuovi posti di lavoro

  • Caso sospetto di Coronavirus a Battipaglia: esito negativo, allarme cessato

Torna su
SalernoToday è in caricamento