menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una scena dello spettacolo

Una scena dello spettacolo

"La Cantata dei Pastori": scroscianti applausi per i detenuti dell'Icatt di Eboli

Hanno suscitato entusiasmo in tutta la platea, i detenuti dell'Icatt di Eboli, esibendosi ne "La Cantata dei Pastori". Il direttore Rita Romano: "In cantiere tante altre iniziative"

Scroscianti applausi, ieri sera, presso l'Icatt di Eboli, per "La cantata dei pastori" interpretata dai detenuti, per la regia di Elena Parmense e la direzione artistica di Gaetano Stella. Suscitando entusiasmo e partecipazione nell'intera platea, la "compagnia Instabile" della Casa di Reclusione ha aperto, con lo spettacolo di ieri, le iniziative in programma per le  festività natalizie.

"Il 16 dicembre andrà in scena La Divina Galera, dagli inferi alle stelle. Viaggio nel mezzo del cammin di malavita scritto da Massimo, nostro ospite, mentre il 19 dicembre i detenuti rappresenteranno alcuni brani tratti dal libro Il sindaco pescatore sulla figura di Angelo Vassallo alla presenza del fratello Dario, autore del libro e dell'onorevole Gianfranco Valiante, presidente della Commissione Regionale Anti-camorra", ha annunciato il direttore Rita Romano.

Innumerevoli, dunque, gli interventi volti al recupero e all'inclusione sociale dei detenuti dell'Istituto a Custodia Attenuata per il Trattamento di Tossicodipendenti. Tra questi, laboratori di falegnameria, corsi di sartoria e decoupage, corsi per vivaisti e corsi scolastici. "Molte delle attività all'interno della struttura sono a costo zero per l'amministrazione, poichè realizzati grazie al prezioso ed imprescindibile apporto del volontariato", ha concluso il tenace direttore.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento