Natale di solidarietà per OP Armonia: 400 panettoni ai sanitari, 20 mila mascherine ai consumatori

asce una nuova sinergia con la ristorazione di qualità che prende vita attraverso il panettone artigianale a base di DolceClementina® del pizzaiolo Valentino Tafuri

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Natale di solidarietà per la Op Armonia. L'Organizzazione di Produttori Ortofrutticoli, leader nell'ortofrutta italiana, donerà 400 panettoni "gourmet" a base di DolceClementina® agli operatori sanitari in servizio al Centro Covid di Eboli, all'Usca e al centro operativo del Servizio Sanitario di Urgenza ed Emergenza Medica (118) di Battipaglia. I panettoni, realizzati artigianalmente dal pizzaziolo campano Valentino Tafuri (già "giovane pizzaiolo dell'anno" per il Gambero Rosso e nella guida L’Espresso) sono preparati con uno dei prodotti di punta dell'azienda: la DolceClementina®, selezione Gourmet di frutti provenienti esclusivamente dalla costa jonica calabrese, lucana e pugliese, tra le zone più vocate d'Italia per la coltivazione di questo frutto. Accanto a questa iniziativa OP Armonia ha anche lanciato un'iniziativa rivolta ai consumatori, realizzando una mascherina di qualità, in doppio tessuto, cotone e Tnt, sanificata e lavabile, chiamata "DolceClementina". Tali dispositivi di protezione, oltre ventimila, verranno distribuite gratuitamente nei cestini di clementine in vendita nelle catene della grande distribuzione organizzata in tutta Italia."Volevamo mostrare la nostra riconoscenza in particolare a chi in tutti questi mesi ha affrontato ritmi di lavoro massacranti per far fronte all'emergenza pandemica, mettendo a rischio la propria salute - spiega Marco Eleuteri, Ad della OP Armonia - Abbiamo pensato di farlo donando a ogni operatore in prima linea un panettone artigianale realizzato con uno dei nostri prodotti Premium di maggior successo. Un dolce originale che abbiamo affidato alle mani esperte di Valentino Tafuri, giovane pizzaiolo campano, grande conoscitore dell'arte della lievitazione dunque insinergia con un operatore della ristorazione, altro settore particolarmente colpito dalla crisi". 

Valentino Tafuri, infatti, nonostante il rallentamento forzato della propria attività principale a causa delle restrizioni imposte dal Covid (la nota pizzeria Tre Voglie di Battipaglia), come la maggior parte dei colleghi ha fatto di necessità virtù, e da questo incontro è continuata la proficua sinergia tra produttori agricoli di qualità e mondo della ristorazione. "Abbiamo avuto un'occasione inattesa - continua Marco Eleuteri - dare vita a una partnership originale e collaborare con un professionista esperto, il tutto nell'ottica di dar vita a nuove opportunità reciproche. Me lo auguro di cuore perché i grandi chef italiani realizzano i prodotti straordinari ogni giorno partendo da materie prime che solo l'agricoltura italiana è in grado di fornire, e questo panettone ne è la riprova".

OP Armonia

La Op Armonia è una Organizzazione di Produttori Ortofrutticoli con sede a Battipaglia (Sa) e associa 80 agricoltori dislocati nel Centro-Sud d'Italia, per un totale di 1.500 ettari di coltivazioni. Cento i dipendenti diretti all'attivo e oltre 600 quelli dell'indotto, l'azienda distribuisce i propri prodotti nelle maggiori insegne distributive sia in Italia che nei Paesi del Centro e Nord Europa, con una percentuale di export del 25% sul fatturato totale, completamente dedicata alle produzioni biologiche. 

Come nasce il panettone alla DolceClementina®

Valentino Tafuri racconta la ricetta originale nata dalla collaborazione con OP Armonia. 

"Per prima cosa, parto con la lavorazione delle clementine privandole dalla buccia che vado congelare per 24 ore, poi le lascio in acqua corrente per altre 48ore per eliminare l'amaro. In seguito vengono bollite e inizia il processo di canditura che dura 9 giorni. Mentre tutta la polpa della frutta viene spremuta e con l’aggiunta di amido, zucchero, rum e miele, vado a creare la base aromatica del panettone. Dopo tre rinfreschi di lievito madre, si parte con la realizzazione del primo impasto, ottenuto dall’unione di tuorli d’uovo di galline allevate a terra e burro di Normandia, il tutto unito da farina italiana. Dopo 18 ore di lievitazione si procede al secondo impasto, che nasce con l’aggiunta di farina di "tipo 1" e dopo un'ora di impastatura si passa all'aggiunta delle scorze di frutta candite, pasta di clementine artigianale e vaniglia. 

VALENTINO TAFURI

"Giovane pizzaiolo dell’anno" per il Gambero Rosso e La guida de L’Espresso. Tra pizze, pani e "viennoiserie" ha trovato il suo equilibrio: il panettone rappresenta per lui una grande montagna che sta scalando, il re dei dolci lievitati. Realizzarlo con metodi tradizionali e naturali è l’omaggio ai grandi maestri italiani che gli hanno trasmesso questa passione.

Torna su
SalernoToday è in caricamento