Neonata salernitana muore al Santobono, madre condannata per omicidio

La piccola di appena due mesi aveva subito un trauma alcuni giorni prima. Trauma che aveva determinato l’emorragia interna

Fu la madre ad uccidere la neonata salernitana giunta in gravi condizioni all’ospedale Santobono di Napoli, dove morì poco dopo il ricovero. Dieci anni è la pena inflitta a D.S, accusata di omicidio preterintenzionale della figlia neonata. Ad emettere la sentenza, la Corte di Assiste di Salerno. Assolti, intanto, il padre della piccola e la nonna, accusati di calunnia.

Il fatto

L'agghiacciante vicenda risale al 2015, quando la bambina fu trovata dai genitori priva di sensi e portata in ospedale. I medici del nosocomio partenopeo si accorsero di alcune fratture ad entrambe le tempie e, ad alcune costole: scattò la denuncia alla magistratura che aprì un fascicolo. La piccola di appena  due mesi, nata a Mercato San Severino, aveva subito un trauma alcuni giorni prima. Trauma che aveva determinato l’emorragia interna. L’ipotesi formulata fu quella che la bambina fosse stata scossa in maniera talmente violenta da provocare le lesioni. Ora è scattata la condanna per la madre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, Sarno si sveglia in lacrime: muore Michele, 38enne ricoverato al Ruggi

  • "Alimenti scaduti nel mio pacco": il direttore del Banco Alimentare risponde alla mamma di Pontecagnano

  • Covid-19, sospende il pagamento dell'affitto per gli inquilini in difficoltà: il bel gesto di una cittadina di Baronissi

  • Coronavirus: 1° contagio a San Mango e nuovo caso a San Severino, i nomi dei pazienti

  • Coronavirus: nuovi contagi a Baronissi e a San Valentino Torio, Valiante dà il nome

  • Coronavirus a Cava, contagiato medico di base: l'appello di Servalli ai pazienti

Torna su
SalernoToday è in caricamento