menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto G.Gambardella

Foto G.Gambardella

Emergenza neve: torna il sereno nel Salernitano, ma l'allerta resta alta

Nella serata di sabato si è verificato ancora qualche disagio nel capoluogo con la rottura di una tubatura su Corso Vittorio Emanuele. In Costiera Amalfitana è stato salvato un gregge di circa 350 pecore

E’ tornato a splendere il sole sulla città di Salerno. E in gran parte dei comuni della provincia. Certo, qualche residuo delle forti nevicate delle ultime ore c’è ancora: spruzzi di neve sono ben visibili lungo diverse arterie stradali urbane ed extraurbane; pezzi di ghiaccio non si sono del tutto sciolti davanti alle abitazioni e sui marciapiedi. Ma sembra che l’emergenza-neve che ha colto di sorpresa migliaia di salernitani sia momentaneamente finita. L’allerta, comunque, resta fino a lunedì.

Ma anche ieri sera si è verificato qualche piccolo disagio per il maltempo. A Salerno, ad esempio, la rottura di una tubatura idrica, su Corso Vittorio Emanuele, ha provocato la fuoriuscita di fiumi d’acqua dal secondo piano di una palazzina. L’acqua, in pochi minuti, si è trasformata in ghiaccio creando singolari stalattiti sui balconi e rendendo l’area sottostante pericolosamente scivolosa. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco, che hanno cercato di tamponare la perdita, mentre i carabinieri hanno messo in sicurezza l’area vietandone l’accesso ai pedoni.

Curiosità / In Costiera Amalfitana, precisamente nel piccolo comune di Scala, circa 350 pecore hanno rischiato di morire disidratate a causa sempre di una tubatura idrica che si è gelata a causa del freddo. Per questo il sindaco Mansi ha chiesto l’intervento dei volontari della Pubblica Assistenza “Millenium – Costa d’Amalfi” che, nel giro di poco tempo, ha portato sul posto un serbatoio da 500 litri d’acqua  per abbeverare il gregge.

La scuole chiuse

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento