Stazione Unica Appaltante, aderiscono Nocera Superiore e Sant'Egidio

Soddisfazione per l’intesa dal Prefetto Pantalone che ha sottolineato come, dopo la Provincia ed il commissariato di Pagani, anche gli amministratori degli enti locali si avviano in un percorso di trasparenza e legalità

I sindaci di Nocera Superiore Gaetano Montalbano e di Sant’Egidio del Monte Albino Nunzio Carpentieri,  hanno sottoscritto con  il Prefetto Salerno, Gerarda Maria Pantalone e Marcello Romano, coordinatore del Nucleo Operativo di Salerno del Provveditorato Interregionale alle OO.PP  per la Campania  ed il Molise, la convezione mediante la quale i due comuni conferiscono al Provveditorato le funzioni di Stazione Unica Appaltante.

Con la sottoscrizione dell’ accordo la Sezione di Salerno agirà  per conto dei comuni, assolvendo tutte quelle attività connesse alla materia degli appalti pubblici, dall’emanazione del bando fino all’aggiudicazione dei lavori, vigilando  sull’esecuzione delle opere.La Prefettura  effettuerà  intensa azione di monitoraggio e verifiche preventive sui bandi di gara e sulle ditte partecipanti, anche ai fini del rilascio delle informazioni antimafia.

Soddisfazione per l’intesa è stata espressa dal Prefetto Pantalone che ha sottolineato come, dopo l’amministrazione provinciale di Salerno ed il commissariato comune di Pagani, anche gli amministratori degli enti locali si avviano in un percorso di trasparenza e legalità avvalendosi di uno  strumento teso a contrastare e prevenire i tentativi di infiltrazione mafiosa negli appalti pubblici.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Salerno, perde il controllo della moto e cade: morto 16enne

  • Lutto nella movida, dolore e commozione per i funerali di Enzo

  • Salerno, alunni vessati in classe: docente allontanata dalla scuola

  • Choc a Santa Maria di Castellabate: trovato un cadavere in spiaggia

  • La prof fa l'appello e viene sbeffeggiata dagli studenti: il caso a Salerno

  • Morto in spiaggia: due comunità piangono Domenico Di Sessa

Torna su
SalernoToday è in caricamento