Abusi sulla figliastra di 8 anni, resta in carcere l'ex bancario di Nocera

La decisione dei giudici è giunta giorni fa, dopo l’istanza presentata dalla difesa subito dopo la sentenza di primo grado

Abusi sulla figliastra di 8 anni, il Tribunale del Riesame conferma la misura cautelare in carcere per un 70enne nocerino, ex bancario in pensione, accusato e condannato per violenza sessuale a 12 anni di reclusione. La decisione dei giudici è giunta giorni fa, dopo l’istanza presentata dalla difesa subito dopo la sentenza di primo grado. Il tribunale di Nocera Inferiore, dopo aver condannato l’imputato, ne aveva disposto l’arresto in carcere con apposita ordinanza. Per il collegio c’è il rischio di reiterazione del reato. Secondo le motivazioni di quella condanna, l’uomo avrebbe abusato per diversi anni della figlia della sua seconda moglie, e per un periodo anche della sorella maggiore. La denuncia fu sporta dalla madre della vittima, convintasi che qualcosa non andasse dopo una fuga da casa della piccola. Attraverso il supporto di una psicologa, con un incidente probatorio chiesto in fase preliminare dalla procura, la piccola aveva raccontato anni di abusi e violenze, taciuti, così come aveva fatto anche la sorella maggiore, per non rovinare quel rapporto che la madre si era costruita con l’uomo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nuove indicazioni ministeriali in Campania, parlano i sindaci salernitani

  • Lutto a Salerno, è morta Laura Quaranta: tutti stretti attorno alla famiglia del dottor Della Monica

  • Sospetto caso di Coronavirus a Cava: bimbo al Cotugno, primi test negativi

  • Malore per una ragazza asiatica a Salerno, tensione nei pressi del Vestuti

  • Allerta Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole: la mappa dei comuni

  • Caso sospetto di Coronavirus a Ravello, isolato autista: chiuso il pronto soccorso

Torna su
SalernoToday è in caricamento