Maxi truffa ad aziende del nord, la merce rubata in strada: in 6 a processo

Saranno processati in sei, in seguito ad un procedimento stralcio della maxioperazione antitruffa ribattezzata “Big Boat”, con la prima udienza fissata il 13 marzo prossimo

Saranno processati in sei, in seguito ad un procedimento stralcio della maxioperazione antitruffa ribattezzata “Big Boat”, con la prima udienza fissata il 13 marzo prossimo davanti ai giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Nocera Inferiore. Il dibattimento riguarderà in particolare un uomo originario di Sarno, già sotto accusa per aver rivestito ruoli di vertice nell’organizzazione dedita alle truffe sui trasporti, con le conseguenti sparizioni di ogni tipo di merce, insieme ad altri soggetti provenienti da Napoli, San Marzano sul Sarno, Angri e Poggiomarino.

Le accuse

Le accuse contestate sono di associazione a delinquere, con stralcio e procedimento separato, con i reati fine di truffa commessi a danno di innumerevoli vittime, finite nelle rete truffaldina ordita con la preparazione di false referenze e ditte di trasporti fintamente affidabili, in grado di procacciarsi le commesse in questione per poi far sparire i colli, senza più arrivare a destinazione. Nello specifico, a partire dal territorio di Nocera Inferiore per poi coprire tutto l’Agro, le aziende create ad hoc si assicuravano i carichi all’interno di siti in grado di garantire sull’affidabilità, con le banche dati a mostrare i finti prezzi concorrenziali, quanto bastava per adescare imprenditori, ditte produttrici e commercianti in cerca di logistica e trasporti. Nel dettaglio, gli imputati sono chiamati a rispondere, in questo processo, di aver truffato in concorso una vittima del nord Italia, commettendo il contestato reato di appropriazione indebita. Mediante la società di comodo “Ltd” di Napoli, gli imputati riuscivano ad ottenere la commessa relativa a 18 pallets di merce chimica e 31 pallets di cibo per animali «con l’aggravante di aver commesso il fatto abusando del rapporto di fiducia professionale, cagionando alla persona offesa un danno patrimoniale di rilevante entità» nel giugno 2014.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia all'Università di Fisciano: giovane precipita dal parcheggio multipiano e muore

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Suicidio all'Unisa, il cordoglio di Loia: in arrivo tre psicologi per gli studenti

  • Gelo a Ricigliano, il parroco ai fedeli: "Celebro la messa a casa vostra"

  • Contursi Terme piange Mumù, il sindaco dei cani

Torna su
SalernoToday è in caricamento