menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si ferì in una struttura psichiatrica, poi il decesso in ospedale: "Nessuna responsabilità medica"

Sono state escluse responsabilità nei riguardi di trenta medici, operativi tra una struttura psichiatrica e l'ospedale di Nocera, indagati per la morte di un 44enne di Napoli, T.B. Venti giorni fa il deposito della consulenza

Sono state escluse responsabilità nei riguardi di trenta medici, operativi tra una struttura psichiatrica e l'ospedale di Nocera, indagati per la morte di un 44enne di Napoli, T.B. Venti giorni fa il deposito della consulenza, effettuata da un collegio di tre periti, che ha ritenuto non degne di censura  le tre fasi d'assistenza fornite al paziente dai singoli medici che intervennero in suo soccorso, per poi operarlo ed assisterlo durante i quindici giorni di ricovero. 

L'indagine

L'uomo era stato colto da un malore all'interno della struttura, sbattendo con violenza il capo a terra. Era il settembre del 2019. Dopo il trasferimento in ospedale, fu operato in chirurgia per quella ferita al capo. Poi il decesso, avvenuto dopo diversi giorni, in rianimazione. Starà ora alla procura valutare il contenuto dell'autopsia, oltre a quella stilata dalla parte civile, per poi decidere se archiviare il procedimento nei riguardi dei trenta medici, o analizzare le singole condotte degli stessi, chiedendo per qualcuno di loro il rinvio a giudizio.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento