rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Nocera Inferiore

Preleva soldi dal conto del "clan", lo minacciano in 7: vanno a processo

Gli imputati compariranno alla sbarra nel marzo del prossimo anno davanti ai giudici della sezione collegiale del tribunale nocerino

Minacce aggravate dal metodo mafioso a Baronissi, dopo il prelievo dal conto corrente della società di cui era prestanome. Affronteranno il processo in sette. Tanti sono gli imputati chiamati a rispondere di violenza privata e minaccia aggravata dal metodo mafioso, con una vittima nel mirino del gruppo per dei prelievi da un conto corrente collegato al clan Mazzarella. 

Le accuse

Gli imputati compariranno alla sbarra nel marzo del prossimo anno davanti ai giudici della sezione collegiale del tribunale nocerino. Il gruppo fu identificanto nell’ambito dell’indagine datata 2015, nata dalla denuncia d’una persona che aveva riferito i dettagli ai carabinieri della stazione di Baronissi, con il procedimento articolato in due differenti episodi, sintetizzati in altrettanti capi d’accusa. A maggio del 2015, uno del gruppo minacciò la vittima, impegnata formalmente a capo di una società, ma in realtà rappresentante legale, nelle vesti di prestanome-amministratore, che aveva prelevato del denaro da un conto corrente bancario. Duemila euro che andavano restituiti, pena ritorsioni fisiche. A settembre poi, fu tutto il gruppo a minacciare lui e il fratello, dopo un ulteriore prelievo di 1000 euro. Quei soldi non andavano toccati, ma restituiti e riposti su di un conto corrente indicato da uno degli imputati. Ora il processo, così come chiesto dall'Antimafia

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Preleva soldi dal conto del "clan", lo minacciano in 7: vanno a processo

SalernoToday è in caricamento